La Croce Rossa di Venezia incontra gli Emirati

La Croce Rossa di Venezia incontra gli Emirati

Lo scorso 19 novembre è pervenuta, al Comitato di Croce Rossa di Venezia, per il tramite dell’ambasciata degli Emirati Arabi Uniti a Roma la richiesta di poter ricevere il Sig. Al Zarouni, Capo Sezione delle operazioni e soccorsi di emergenza dell’Ente governativo di soccorso di Dubai.

Il giorno 23 presso le sede del Comitato, in via Napoli 3, abbiamo avuto il piacere di incontrare la delegazione Dubaiana interessata a conoscere in particolare le attività di soccorso marittimo attuato in una città unica al mondo qual’è Venezia.

Per l’accoglienza della onorevole delegazione sono stati coinvolti, oltre al Comitato Nazionale, anche il Comitato Regionale che ci ha accolti al Centro accoglienza migranti di Jesolo.

Successivamente, su loro espressa richiesta, con la preziosa collaborazione del SUEM 118 di Venezia-Mestre, si è potuta visionare una idro-ambulanza che ha suscitato vivi apprezzamenti e interesse da parte della delegazione Dubaiana.

L’incontro è proseguito presso il Comitato di Venezia dove, grazie anche alla collaborazione del Delegato Regionale OPSA (Operatori Polivalenti Salvataggio in Acqua), Emilio Buzzi, e dei componenti della squadra OPSA di Venezia, gli ospiti hanno potuto vedere l’equipaggiamento previsto dai protocolli di Croce Rossa in materia di soccorso e salvataggio in acqua.

Vivo è stato l’interesse degli ospiti per questa attività di Croce Rossa.

L’incontro si è concluso con uno scambio di doni rappresentativi delle due realtà di soccorso.

Giornata molto intensa arricchita anche da racconti ed aneddoti derivanti dalle differenti realtà legate al soccorso. Alla fine della giornata la delegazione di Venezia ha salutato la delegazione Dubaiana ricevendo un caloroso invito a recarsi in visita a Dubai.

ESERCITAZIONE SERENISSIMA 2018

ESERCITAZIONE SERENISSIMA 2018

Nella notte tra il 9 ed il 10 novembre si è svolta, presso l’aeroporto Marco Polo di Tessera, l’esercitazione “Serenissima 2018”.

All’evento, che è consistito nella simulazione di un incidente aereo e conseguente attivazione del sistema di intervento e soccorso previsto per tali eventi, hanno partecipato oltre al personale della SAVE, alla Polizia di Stato, ai Vigili del Fuoco, Suem della Provincia di Venezia e Croce Verde, la Croce Rossa Italiana del Comitato di Venezia con la collaborazione dei Comitati di Padova e di Selvazzano.

I volontari di Croce Rossa presenti alla simulazione erano più di 90, tra cui 12 componenti delle squadre SEP (soccorso emergenza psicosociale), 4 osservatori, 2 ambulanze con ciascuna 3 componenti di equipaggio e una ottantina tra simulatori, truccatori e comparse che hanno impersonato i feriti ed i famigliari degli stessi.

La simulazione dell’incidente è iniziata verso le 01,00 del 10 ed è terminata alle ore 03,30 circa.

Appena disponibile renderemo disponibile il link della SAVE per poter visionare i filmati dell’evento.

NOALE – COMMEMORAZIONE PER I 100 ANNI DALLA FINE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

NOALE – COMMEMORAZIONE PER I 100 ANNI DALLA FINE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

Si sono tenute oggi, a Noale, le commemorazioni per la fine della Prima Guerra Mondiale.

Presenti, oltre alle figure istituzionali del Comune: Sindaco, Comandante della locale caserma dei Carabilieri, rappresentanti della polizia locale e delle associazioni d’arma del Comune, anche rappresentanti delle Infermiere Volontarie e la Presidente del Comitato di Venezia della Croce Rossa Italiana.

Un particolare ricordo è andato alla Crocerossina Rhoda de Bellegarde de Saint Lary, cittadina onoraria della Città di Noale, morta nel 1918 a causa del virus della “spagnola”, mentre prestava servizio nell’ospedale militare 191 allestito presso il castello di Stigliano.

La Bellegarde ora riposa presso il cimitero di Briana.

Per maggiori informazioni su Bellegarde CLICCA QUI

 

#crivenezia #crocerossaitaliana #unitaliacheaiuta #criinprimalinea

L’HOMO FABER TEAM RINGRAZIA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO DI VENEZIA

L’HOMO FABER TEAM RINGRAZIA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO DI VENEZIA

Sono arrivati, da parte del Team Homo Faber, i ringraziamenti per l’assistenza sanitaria garantita, dalla Croce Rossa Italiana – Comitato di Venezia, durante l’edizione 2018 di Homo Faber tenutasi presso la fondazione Cini a Venezia.

“GRAZIE  AVETE CONTRIBUITO A RENDERE L’HOMO FABER 2018 UN GRANDE SUCCESSO !

Un totale di 62.500 persone ha visitato l’Homo Faber 2018 e siamo stati letteralmente travolti dalla loro risposta entusiasta a tutto ciò che hanno visto e sperimentato durante la visita
Tutto ciò, in gran parte, è dovuto a voi,  nostri collaboratori, che avete contribuito a creare l’evento e a renderlo possibile con grande professionalità ed una particolare attenzione al dettaglio.
Da parte di tutta la Fondazione Michelangelo, grazie per esser stati parte di questa grande avventura.Ci auguriamo che continuerete a seguire le nostre attività nel corso dei prossimi anni poiché perseguimento della nostra missione di creare un futuro più umano.
Grazie da parte della Home Faber Team.”
Un ringraziamento va a tutti i volontari che hanno permesso lo svolgimento continuativo di tutto il servizio.

TRENTENNALE DELLA SEDE DI NOALE – 20/10/2018 PIAZZA CASTELLO

Sabato 20 ottobre, in piazza Castello a Noale, si è svolta la manifestazione organizzata dalla Croce Rossa – Comitato di Venezia – sede di Noale per festeggiare i 30 anni di attività sul territorio.
Il tutto si è svolto tra le 12 e le 20 iniziando con l’allestimento di 12 gazebi e due tende; sette gazebi trattavano argomenti di Croce Rossa: Area1 SALUTE dove si effettuavano misurazioni di pressione, glicemia e piccole lezioni dimostrative di manovre di disostruzione Pediatrica e rianimazione cardio polmonare, Area 2 SOCIALE con esposizione di galleria fotografica delle attività in casa di riposo e di altre attività proprie dell’area, Area 3 EMERGENZA con video dimostrativi delle attività di emergenza della Croce Rossa Italiana ed esposizione di attrezzatura della squadra OPSA (Operatore Polivalente Soccorso in Acqua) del Comitato di Venezia, Area 4 PRINCIPI E VALORI che si occupa della diffusione del Diritto Internazionale Umanitario, che proponeva un gioco a tema sull’individuazione dei soggetti e delle strutture protette dalle convenzioni di Ginevra nel corso di un conflitto armato; Area 5 GIOVANI con giochi volti a sensibilizzare i bimbi e i giovani su temi ambientali e di prevenzione ed un’area dedicata al “trucca bimbi” (anche se come si può evincere dalla foto anche gli adulti hanno approfittato di questa area); Area 6 SVILUPPO con video e materiale divulgativo; stand delle Infermiere Volontarie di Croce Rossa, corpo ausiliario delle Forze Armate con materiale divulgativo inerente le specifiche attività.
Nei rimanenti stand espositivi avevamo i Vigili del Fuoco Volontari, distaccamento di Mirano, il gruppo cinofilo “IL GELSO” di Padova, specializzato in ricerca persone disperse in superficie e in maceria (primo classificato ai campionati mondiali svoltisi in Romania nel 2017), il gruppo Comunale di Protezione Civile, il 91° Club Frecce Tricolori di Noale e le graditissime ospiti della LILT “Lega Italiana Lotta ai Tumori” di Venezia.
A garantire la sicurezza della manifestazione la Sezione di Noale dell’Associazione Nazionale Carabinieri in collaborazione con gli agenti della Polizia Locale.
La manifestazione, baciata da un bellissimo sole, ha visto la partecipazione di un buon numero di pubblico che ha seguito con attenzione e partecipazione tutte le attività svolte.
Presenze di rilievo, oltre alla Presidente del Comitato di Venezia Francesca Battan, anche il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Noale, Maresciallo Maggiore Enrico Agostinetti, e a rappresentanza dell’amministrazione Comunale di Noale il Sindaco Prof.ssa Patrizia Andreotti ed il presidente del Consiglio Comunale Dr. Giuseppe Mattiello ai quali vanno i nostri più ringraziamenti per il supporto morale, logistico ed organizzativo oltre che per la presenza durante quasi tutta la manifestazione prestandosi a partecipare a giochi e a posare per foto anche informali.
A chiusura della manifestazione avvenuta alle 20.30 con la fine dello smontaggio ed il rimessaggio di tutto il materiale impiegato, i festeggiamenti si sono spostati presso il Ristorante Due Torri Tempesta di Noale dove si è tenuta la cena con i volontari attivi della sede e gli ex soci del gruppo.
Un ringraziamento va anche a tutti i volontari che si sono prodigati, nei più di tre mesi di preparativi, per far si che la manifestazione avesse luogo senza intoppi e con i più che soddisfacenti risultati.
La Presidente a conclusione della manifestazione ha espresso gratitudine per i servizi resi dai volontari di Noale, ai quali appartiene, per la loro costante presenza ma soprattutto per la preparazione e dedizione.
“Visti i prossimi impegni, che vedranno il Comitato Cri di Venezia formare  tutti i volontari per poter essere presente a fianco del 118, pensa che questo  sarà un ulteriore stimolo e salto di qualità  per i volontari di Noale. In questi ultimi anni abbiamo visto crescere questo gruppo sia nelle assistenze che nel sociale  e spero sia da stimolo alla Città di Noale per poter dare una sede piu’ funzionale ed operativa per tutto il territorio”.